martedì 16 settembre 2014

Motore al PET!



Ero in lavanderia a stendere il bucato quando sento un fracasso di motore davanti a casa. Esco furibonda, convinta che Riccardo stesse provando (senza patente) il motorino di un amico. Mi ritrovo lui e Valentina, tutti sorridenti, in bici. Ma come può essere? Poi Ricky mi mostra fierissimo la sua ultima trovata: una bottiglietta in PET schiacciata (meglio se da un'auto, affinché risulti più piatta possibile, perché più è piatta e più il rumore risulta realistico!) infilata tra il telaio e la ruota posteriore della bici. Vi assicuro che il rumore che fa assomiglia in tutto e per tutto a quello di un motorino! Ecco ora ve l'ho detto, vedetevela voi con i vostri vicini...!

lunedì 8 settembre 2014

Quando una mini diventa troppo mini...



Quando la mini diventa troppo mini anche per la più piccola di casa, basta cucirne l'orlo e diventa una trousse perfetta!

giovedì 4 settembre 2014

Colorare è bello!



Questa volta vi propongo un libro da colorare. Ce ne sono tantissimi in commercio, ma sono pochi quelli di qualità. Le illustrazioni, la carta e la stampa sono spesso mediocri se non addirittura pessimi. Siccome l'imprinting è fondamentale, e il primo contatto con il mondo del disegno e della grafica mi sta particolarmente a cuore, non offrirei mai a mia figlia illustrazioni brutte o non adatte. Fiona Watt ha disegnato questo libro che non è solo bello, ma è anche perfetto per i più piccoli. Attorno ai 4 anni infatti i bambini non hanno né la voglia né la capacità di colorare grandi superfici e anzi, la loro motricità fine va affinandosi, per cui tendono a cercare i dettagli e a colorare piccole superfici. Così ho cercato un libro che fosse esattamente così: una collezione di tantissimi disegni, molto piccoli, divisi per tema, da colorare un po' per volta. Questo in più contiene anche tante domande come "trova la fatina senza bacchetta magica" o "dove si nasconde il gattino?" che stimolano la curiosità, divertono e offrono la possibilità di giocare colorando. E quando Vale lo avrà colorato tutto, lo conserverò tra i miei libri più preziosi!

martedì 2 settembre 2014

Calzino spaiato, ti sistemo io...



So di non essere la sola ad avere sempre ed invariabilmente calzini spaiati nella cesta del bucato, basta cercare in rete per trovare un sacco di tutorial per realizzare appendi calzini più svariati, per conservare i superstiti in attesa di trovare il compagno. Già, ma io il compagno non lo trovo mai. Che fine facciano durante il percorso dalla cesta dei panni sporchi, al tamburo della lavatrice fino ai fili della lavanderia rimarrà per sempre un mistero, ma tant'è. Inutile realizzare collezionatori di calzini, meglio, mi son detta, pensare ad un recupero di quelli rimasti per sempre soli. Ecco quindi una proposta facile e divertente. Poi chissà che mi venga in mente qualcosa di nuovo...

domenica 31 agosto 2014

Ricomincio dall'inizio!



Ho scoperto che la sincerità è la vera dimostrazione di rispetto, e che l'umiltà è l'unica via da percorrere per migliorarsi. È successo che un'amica mi ha detto di cambiare qualcosa in un mio ultimo lavoro. Premetto che è un'amica competente e autorevole. La prima reazione è stata di fastidio e il primo pensiero qualcosa di simile a "io lavoro così, questa sono io, perché dovrei cambiare?". Poi pero ci ho riflettuto, e in seconda battuta il pensiero è stato "ma chi sono io per sapere incondizionatamente ciò che è bello e ciò che non lo è?", e poi ancora "come posso pretendere di essere giudice imparziale di me stessa?". Quindi ho accettato la critica e mi sono messa all'opera, mettendo in pratica il suo suggerimento. Ho guardato il risultato e ho pensato solo una cosa, semplicissima "ha ragione!". Il giorno dopo ho riguardato il lavoro, ho pensato "accidenti, grazie Fe!". Quindi le ho scritto subito.
Se lei mi avesse detto "che bello, brava!", avrebbe aumentato il mio ego, ma non la qualità del mio lavoro. Invece lei ha rischiato di ferirmi, ma ha permesso di farmi fare un passo avanti, e di questo le sarò grata per sempre. Non perché ho realizzato un prodotto migliore, ma perché mi ha ricordato che bisogna sempre mettersi in discussione, che bisogna apprezzare le critiche, perché sono difficili da fare tanto quanto lo sono da accettare.
Ecco quindi un'anteprima di ciò che è un piccolo, grande nuovo inizio per me e per i miei lavori...

Questo posto partecipa al tema "Inizio" di



Vi partecipano anche

  1. Multifaces Design di Elisabetta
  2. I sogni Risplendono di Sara
  3. Infeltriscimi di Daniela
  4. Lo Stile di Giò di Giovanna
  5. Favole di Legno di Angela e Marcello
  6. By Nadia di Nadia

mercoledì 20 agosto 2014

Facciamo di necessità virtù...



Quando il danno è fatto, inutile stare a rimuginarci troppo. Non starò a tediarvi con le nostre vicissitudini infortunistiche, vi dico solo che questa di Riccardo è la terza frattura in un anno. Abbattersi? Scoraggiarsi? Deprimersi? Mai! Reagire è l'unica opzione possibile, e un gesso unico, che strappi un sorriso, è un buon punto di inizio...

mercoledì 13 agosto 2014

Facile facile, ma tanto utile!



Una fascetta di tessuto ben fissata sul retro delle scarpette da ginnastica. Un accorgimento semplicissimo, anche se non così facile da fissare con la macchina da cucire, ma avete mai provato a calzare queste scarpine...?!?